giovedì 25 agosto 2011

La Mia Cheesecake fredda... prima che mi dimentico

Da premettere che io adoro la cheesecake cotta al forno e rigorosamente con ricotta... ma mio marito... americano per eccellenza... mangia solo quella fredda ovvero quella che si fa col philly e si mette in frigo!!!

Allora mi appunto la ricetta che ho modificato spulciando un po' nel web tra le mille che ci sono in giro... e siccome il risultato e' molto convincente ve la ripropongo...


Per la base:
300 gr. di biscotti (in genere io mischio biscotti al cacao e biscotti normali, meglio ancora se si usano gli abbracci)
80 gr. di burro
1 o 2 cucchiai di marmellata di albicocche (che rende l'impasto piu' appiccicoso e meno burroso)

inutile stare qui a spiegarvi che si sbriciolano i biscotti e poi si aggiungono burro fuso e marmellata e si stende sul fondo della tortiera... poi in frigo mentre si prepara il ripieno.

Per il ripieno:
125 g. yogurt bianco (o anche alla frutta se si preferisce)
250 g. philadelphia
125g. panna fresca
100 gr. zucchero a velo
3 fogli di colla di pesce

Amalgamare philly e zucchero (se si desidera piu' dolce aggiungere piu zucchero)
poi aggiungere lo yogurt e infine la panna precedentemente montata

scogliere la colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti e poi sul fuoco facendo attenzione a non farla bollire

unire infine la colla di pesce continuando a mescolare

Per la farcitura:

1 barattolo di marmellata di more, lamponi, fragola... a piacere (ma anche mezzo... io in genere ne uso mezzo ma mio marito la preferisce piu' ricca!!!)
1 foglio di colla di pesce.

Scogliere la colla di pesce come prima unirla alla marmellata e spalmare sul ripieno che avrete fatto riposare in frigo per un po' .... 2-3 ore in frigo ma anche tutta una notte prima di servirla sopratutto d'estate!!!

Enjoy

sabato 23 aprile 2011

La mia crema pasticcera

Ingredienti:

750 ml di latte
6 tuorli
150 gr. zucchero
50 gr. farina
Essenza di vaniglia a piacere

Procedimento

riscaldare 500 ml di latte sul fuoco (fino a bollore) con la vaniglia.
Battere i tuorli con lo zucchero fino ad avere una crema soffice e bianca, aggiungere meta' del latte caldo a filo e aggiungere la farina setacciata, versare in un pentolino e aggiungere il restante latte freddo (questo previene la formazione dei fastidiosissimi grumi) e continuare a mescolare a fuoco basso finche la crema non si addensi!

Questa crema risulta molto soffice, per ottenere una crema piu' dura diminuire la quantita' del latte.
Io l'ho fatta cosi' lenta perche' mi serviva per la pastiera di riso e come ben sapete il riso una volta con il latte risulta molto colloso!!!

Enjoy!!!

Peccato che non ho fatto una foto :-( sigh!

venerdì 15 aprile 2011

Riflessioni di una mamma che ha studiato tanto...

Mammamia e' da tanto tempo che non scrivo un po' sul blog anche se ragazze vi assicuro che continuo a seguirvi... ieri finalmente anche a Columbus e' arrivato il sole e cosi' siamo state fuori in giardino quasi tutto il giorno... annajoyce si e' divertita moltissimo a fare cosa poi ? ... a raccogliere ramoscelli caduti e pietre... tanto che quando siamo rientrate urlava come una matta.... ma il bagnetto l'ha tranquillizzata!!!

Comunque, a parte questi cambiamenti improvvisi di tempo che corrispondono spesso in cambiamenti d'umore, ultimamente ho mille pensieri per la testa... un po' come la mia amica Barbamamma (qui), mmmm chissa' sara' la primavera!!! eppure la mia testa vola vola e vola lontano da quella che e' la vita quotidiana... non so se si chiama stanchezza, sfiducia, depressione o voglia di cambiamento eppure io ad un anno quasi dalla nascita del mio amore nonche' unica ragione di vita, non mi sento pienamente soddisfatta della mia vita lavorativa.

Sia chiaro non cambierei questa vita di mamma e moglie con nessun'altra al mondo pero' troppo spesso penso ai miei studi, a tutti i sacrifici fatti per ottenere il mio dottorato e a quanto mi piacerebbe tornare nel mondo del lavoro e della ricerca, penso a come sarebbe la mia vita se fossi in italia o se quantomeno avessi mia mamma qui, perche' sono molto combattuta tra il tornare al lavoro (ammesso che lo trovi) e il dover necessariamente lasciare annajoyce a qualcuno e non voglio, vorrei avere mia mamma a farle da babysitter cosi' io sarei tranquilla al 100% e potrei continuare quella carriera che si e' "spezzata" cosi' bruscamente, ma lei non e' qui e io non voglio lasciare annajoyce a nessun'altro!!! e cosi' sono molto combattuta...
Vorrei fare mille cose per impegnare le mie giornate e invece mi ritrovo sempre a fare le solite cose ovvero lavare, stirare, pulire, cucinare, rassettare e a me non mi va... l'unica cosa che faccio con piacere e' giocare con annajoyce e portarla a passeggio, darle da mangiare, farle il bagnetto.... etc. e la sera quando dolce dolce si addormenta io sono stanca e non mi viene di fare nulle delle mille cose che vorrei fare.... me la porterei tutte le sere nel lettone per addormentarmi con lei...

giovedì 17 marzo 2011

Prima di partire

Eccoci di nuovo in partenza... si torna in North Carolina a fare visita alla nonna americana per una decina di giorni... ma prima di partire voglio appuntare qui e condividere con voi le prime paroline di Annajoyce... a parte tutti i versi incomprensibili che la chiacchierona recita di continuo....

Allora ad oggi Annajoyce ha 10 mesi e mezzo e dice:

Ma-ma-ma oppure ma-mi = Mamma

Ba-ba oppure ba-bi = Papa'

Tao-tao e ta-ta = Ciao ciao

Bi -bi = Bye bye

Nonna = nonna

qua = acqua

Cocco = Zio Cosmo

Dadda = Zio Doug (che si pronuncia dag)

no-no-no = nonno

ziiiiiiiia= zia (si la i e' molto lunga)

oeeeeeeeee= oh (perche' in Ohio si fa OHHHH-IIIIIIIO (che si pronuncia oeic - aio) per dire ohio appunto)

e credo che ci sia qualche suono che mi sfugge ma per ora e' tutto ciao a tutte/i e ci sentiamo presto!!!

mercoledì 16 marzo 2011

Italianita'

Domani e' La Festa dell'Unita' D'Italia
e io oggi voglio scirvervi i

10 motivi per cui sono fiera di essere Italiana

1. per il senso della famiglia e dell'amicizia che ci contraddistingue... ovunque
2. per il cibo e la dieta mediterranea che qui in america mi mancano molto
3. per la nostra cultura che portiamo ovunque nel mondo
4. per l'arte e per le citta' artistiche che non mi stancherei mai di visitare
5. per le nostre isole: Sicilia e Sardegna, una conosciuta ma da rivivere e la Sardegna ancora tutta da scoprire
6. per le montagne e l'aria pulita che vi si respira
7. per il "welfare state" che spesso diamo per scontato ma che qui in america non esiste
8. per i sentimenti espressi attraverso la musica
9. per tutte le forme d'arte che solo noi conosciamo!
10. per la pizza!


e i 10 aspetti dell'italia che mi fanno arrabbiare!!!

1. Berlusconi
2. la mancanza di lavoro per i giovani e la crescente disoccupazione
3. la riforma scolastica e universitaria che hanno buttato insegnanti e ricercartori in un limbo da cui apparentemente non se ne esce!
4. l'assistenzialismo ma in particolari gli abusi e i soprusi che se ne fanno
5. l'emigrazione che ancora e' molto presente anche se si emigra per ricerca di lavoro, per ricerca di assistenza sanitaria, per amore e per studio... non piu' per poverta' come negli anni '50 ma quale emigrazione e' "piu' giustificata"?
6. la politica che ahime' non cambia al cambio del governo!
7. la Mafia che ahime' ha fatto degli italiani in america: di tutta l'erba un fascio! ovvero tutti gli italiani in america sono considerati mafiosi!
8. il forte divario tra Sud e Nord 
9. il Razzismo verso gli immigrati dell'Est o dell'Africa ma anche verso gli emigrati dal Sud al Nord
10. la violenza e tutti gli infanticidi di cui si sente troppo spesso parlare!

Questo e tanto altro frulla nella mia testa alla vigilia della Festa dell'Unita' di Italia ma devo scappare per cui...

BUONA FESTA DELL'UNITA' D'ITALIA A VOI CHE POTETE FESTEGGIARE!




domenica 13 marzo 2011

Controlli, pesi, lunghezze e crescita!!!

Questo e' il grafico delle visite pediatriche di Annajoyce: in blu il livello di crescita in altezza, in verde la crescita in peso, sull'asse delle x l'eta' in mesi sull'asse delle y l'altezza a sinistra e il peso a destra...

Venerdi' siamo stati a controllo dalla Pediatra.
Al controllo e' andato tutto bene, Annajoyce cresce: pesa 7.76o kg. ed e' alta 70 cm, la circonferenza della testa e' 44 cm.
Nel complesso, rispetto all'ultima visita e' cresciuta il 28% in altezza e il 9% in peso.
Il suo sviluppo va benissimo, fa i primi passetti, mangia da sola (anche senza dentini). dice le prime paroline e inizia a far vedere il suo caratterino, la sua personalita' e la sua volonta', la pediatra dice che come sviluppo sta avanti rispetto alla sua eta' e fin qui tutto bene...

Poi vado su internet leggo blog e post di mamme che scrivono dei loro bimbi che a 4 mesi pesano gia' 6.5 kg, che a 1 anno pesano 11 kg. anche se sono nati di 2.2.kg e inizio a preoccuparmi che Annajoyce possa stare sottopeso...

E' vero che sono ossessionata dal cibo americano e dalla sua cattiva qualita' per cui Annajoyce non mangia niente che non sia o cibo per bimbi o qualcosa che faccio io in casa... tipo se faccio la pasta per noi le spezzetto qualche penna e la mangia volentierissimo con noi!!! ma non ha MAI assaggiato dolci americani, fast food, patatine, succhi (se non quelli per bimbi.. che tra l'altro non le piacciono) e chi piu' ne ha piu' ne metta... il massimo della trasgressione per lei e' quel pochino di pane e marmellata che mangia con me al mattino!!!

La giornata 'alimentare' di Annajoyce si svolge cosi':
al mattino - 170/180 ml di latte con due biscottini dentro
a meta' mattino - una barretta di cereali (baby) oppure un vasetto di frutta oppure uno yogurt (fruttolo)
a pranzo - 3 cucchiai di pastina con brodino vegetale e pollo (50gr.), manzo (50gr.), o pesce (in genere 50 gr.) che a stento finisce!
nel pomeriggio - frutta, yogurt, palline di mais, biscottini... dipende a seconda di quello che mangia a meta' mattina, in genere cerco sempre di non darle la stessa cosa.
a cena - 3 cucchiai di pastina con brodino vegetale, oppure con la ricotta, o col pomorodo o col formaggino.
prima di dormire - allatto al seno
di notte se si sveglia perche' ha fame prende dinuovo 170/180 ml. di latte.

Ora: in America come molte di voi sanno c'e' il problema dell'obesita' infantile per cui se un bimbo/a pesa meno del previsto o se e' al limite i pediatri sono piuttosto contenti, almeno questa e' la mia impressione, il pediatra se il bimbo/a e' minutino non sta li a dirti oddio il bimbo non cresce dovete farlo/a mangiare di piu' coe succede da noi, e se tu ti azzardi a chiedere: Ma non le sembra che la bimba e' un po' magrolina? la risposta che in genere ricevi e': Dorme la notte? se si allora non si preoccupi la bimba sta bene e' molto attiva per cui non prende molto peso!!!

E vabbeh... uno due e tre ma crescere mezzo kilo in due mesi non e' pochino???
Boh nel dubbio chiedo a voi mamme della rete!!!

martedì 8 marzo 2011

Ho perso un kilo!!!!


Ebbene si considerato che da gennaio 2010 a maggio 2010 non ho fatto altro che prendere peso... e da maggio 2010 a febbraio 2011 non ho perso nemmeno un grammo... a parte i kili del parto che pero' poi sono magicamente tornati... perdere un kilo ad oggi e' un grande traguardo!!! un buon segno, una spinta a continuare con la dieta e a fare meglio aggiungendo esercizio fisico sempre piu' frequente!!! cosi' da tornare presto, si spera, nel peso forma... o vicina al peso forma!!!!

e questi sono le medaglie che ho "vinto" su loseit.com il sito a cui faccio riferimento per calcolare le mie calorie giornaliere!!!!

lunedì 7 marzo 2011

Gli Struffoli di Carnevale

Gli Struffoli, conosciuti anche come Cicerchiata, sono un dolce tipico del Carnevale ma anche del Natale a seconda della regione in cui ci si trova... io li ho sempre mangiati a Carnevale per questo ve li riprogongo, la ricetta di partenza la potete trovare qui, di seguito invece vi scrivo la mia variante:

Per l'impasto:
250 gr. di Farina
2 uova
50 gr. di zucchero
1 bicchierino di Limoncello
2 cucchiai di olio extravergine di oliva

olio per friggere

Per la Farcitura:
100 gr. di zucchero
100 gr. di Miele
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
100 g. di noci tritate
codette colorate

Procedimento

Impastate tutti gli ingredienti insieme in una scodella fino ad ottenere un impasto non troppo appiccicoso (se risulta appiccicoso aggiungete un pochino di farina), formate poi dei serpentelli e tagliateli a dadini dai quali ricavarete poi delle palline. Friggere in abbondante olio caldo e sgocciolare su carta assorbente. (come potete vedere dalla foto l'ultima fritta (quella sul fondo della foto) mi si e' un pochino bruciacchiata indovina perche'??? perche' mi ero distratta ad assaggiare!!!!)
per la farcitura sciogliere il miele con lo zucchero e l'olio in una pentola che sia in grado di contenere anche gli struffoli. Quando la "crema" diventa dorata versate gli struffoli e le noci e mescolate, finche il tutto e' ben amalgamato. Versate poi gli struffoli su un piatto con un bicchiere al centro che vi aiutera' a dare la forma della ciambella e decorate con le codette colorate.

Enjoy!!!

sabato 5 marzo 2011

Annajoyce ha gia' 10 mesi

Mammamia, Annajoyce ieri ha compiuto dieci mesi!!!
Ancora non mi sembra vero... i giorni passano e con essi le settimane volano, seguono i mesi e presto saranno anni...

Annajoyce ha compiuto dieci mesi... quante cose avrei voluto fare per lei in questi 10 mesi ma alla fine abbiamo fatto poco poco... non sono riuscita nemmeno a stare dietro all'album di fotografie che le ho iniziato a fare a tre mesi ma da allora non l'ho piu' ne' toccato ne' visto... un po' la colpa e' anche del fatto che il programma che ho per creare questo album sta sul computer di mo, e purtroppo non funziona sul mio mac per cui ogni volta che voglio fare qualche pagina c'e' mo al computer... Per fortuna le foto in digitale conservano la data e quindi quando finalmente mettero' le mani di nuovo sull'album le foto stesse mi aiuteranno a ricordare tutte le "prime volte" di Annajoyce... la prima pappa, la prima volta che ha mangiato il pesciolino e la prima volta che ha mangiato i legumi e la prima volta che ha bevuto il latte nella bottiglia... eh si perche' il latte di mamma sta finendo... c'e' ma solo per una volta al giorno... la prima volta che ha gattonato... intorno al 18 dicembre, la prima volta che si e' alzata in piedi da sola, a NATALE, il primo Natale appunto... il primo Capodanno, la prima volta che ha iniziato a mangiare da sola, i primi passetti... e poi ancora il primo carnevale che sta arrivando e per fortuna il vestitino l'abbiamo completato... e poi arriverrano il primo dentino, la prima Pasqua e in men che non si dice arrivera' anche il primo compleanno... cavolo gia' un anno... ti voglio troppo bene piccola mia!!!

Queste sono alcune foto di ieri... scattate prima di quelle col vestitino di arlecchino annajoyce non voleva proprio farsi fotografare ma alla fine ce l'abbiamo fatta!!!

Gnocchi alla sorrentina al forno



Ho usato gnocchi tricolori 'comprati', un sughetto di pomodoro fresco e mozzarella e parmigiano per ricoprire....

in forno solo pochi minuti per far sciogliere la mozzarella e dorare

La vera crostata di mele... quella americana: Apple Pie



Per la base va bene la dose di una qualsiasi pasta frolla... io quando sono in Italia faccio quella del Bimby.

Per il ripieno:
6-7 Mele (io uso sempre le Golden Delicious, perche' le Granny smith sono troppo aspre e non mi piacciono) (ah un trucchetto - se le mele sono vecchiette di qualche giorno e' meglio perche' sono meno acquose!!!)
30 gr. di farina
100 gr. di zucchero
mezzo cucchiaino di cannella (io in genere ne metto di piu' perche' mi piace di piu')
mezzo cucchiaino di noce moscata
un pizzico di sale
30 gr. di burro

(OPZIONALI: noci a pezzettini e zucchero grezzo di canna (quello molliccio)


PROCEDIMENTO:

Tagliare le mele a fettine sottili e metterle in una scodella con acqua e limone cosi non si anneriscono.

Mescolare in una scodella larga la farina, lo zucchero, la cannella, la noce moscata e il sale, versarvi le mele (SENZA L'ACQUA) e mescolare bene.

Imburrare e infarinare la pirofila e stendervi la pastafrolla poi allineare le mele e ad ogni strato di mele mettere dei fiocchetti di burro (e a piacere le noci e lo zucchero di canna) fino ad esaurimento delle mele - se vi resta del succo di mele nella scodella e non e' troppo liquido potete versarlo sulle mele, se il succo vi sembra troppo acquoso e' meglio non metterlo tutto o si rischia che fuoriesca dalla pirofila durante la cottura!!!

Poi per ricoprirla utilizzare o un'altro disco di pastafrolla (facendo dei buchi al centro) oppure delle striscette.

Infornare a 180 C. per 40-50 minuti o finche' la crosta non diventa dorata e il succo inizia a bollire.

Servire calda se si preferisce e/o con gelato alla vaniglia.


ENJOY!!!!

venerdì 4 marzo 2011

Il vestitino di Arlecchino

Salve ragazze... come sapete (o forse no) in America il carnevale si festeggia solo a New Orleans... (dove la tradizione viene dalla Francia) mentre nelle altre citta' nessuno si maschera e solo pochi sanno il significato del Martedi' grasso conosciuto come "Fat Tuesday" o alla francesce "Mardi' Grass"... ma noi siamo ITALIANE e come disse qualcuno: "Puoi togliere la ragazza dall'Italia, ma non puoi togliere l'Italia dalla ragazza" per questo noi menefreghisti del giudizio altrui e delle usanze aMMericane il giorno di carnevale ci vestiamo lo stesso e tempo permettendo ci facciamo anche una bella passeggiata fuori e tante foto... unico problema: il vestitino da maschierina dove lo prendiamo??? Ci tocca farlo da noi... e quindi quale maschera migliore da realizzare tutta in casa se non ARLECCHINO??? Famosa maschera bergamasca della Commedia dell'Arte giunta fino ad oggi...
Chi di noi non si e' vestito per una volta da Arlecchino???
Beh Annajoyce comincia cosi' il suo carnevale... da arlecchina... furbetta e biricchina, abbiamo anche riadattato la canzoncina di Viva Topolin per l'occasione cambiando Topolin con Arlecchin e lei e' troppo contenta quando con il suo cappellino nuovo gli canto la nostra viva Arlecchin!!!!
Noi siamo partite dal realizzare la stoffa e poi piano piano grazie innanzitutto agli insegnamenti di mamma ma sopratutto a tutti i suggerimenti che mi ha dato passo passo via skype ... il nostro risultato e' stato STUPEFACENTE AI MIEI STESSI OCCHI... non voglio vantarmi ma se guardo il vestitino io stessa non credo che l'ho fatto io...

Per questo voglio condividere con voi quest'esperienza nel dirvi come ho fatto partendo appunto dalla stoffa:

Occorrente Per iniziare:
Tante pezzoline di stoffa colorata
macchina da cucire
Taglierino per la stoffa
tagliere
un pantalone e una maglietta aperta avanti che al bimbo stanno abbastanza grande (che faranno da modello per il taglio)

Occorrente per le rifiniture:
Bottoni colorati
Elastico morbido
Sbieghino di cotone bianco largo 2.5 cm.

una volta creata la stoffa se avete un po' di dimestichezza con la macchina per cucire il gioco e' fatto... senza contare che se siete in Italia la stoffa del vestito di arlecchino la si puo' anche comodamente comprare!!!!

per il taglio... mi dispaice ma mi sono dimenticata di fare le foto di tutti i passaggi, comunque, sia per il pantalone che per la maglietta basta utilizzare come modello un pantalone e una maglia che al bimbo/a stanno larghi, comodi e lasciate almeno 4 cm tutt'intorno per assicurarvi di avere abbastanza stoffa per le cuciture.

per i volant che vedete al collo, e ai bordi ho preso due strisce di stoffa che avevo tagliato insieme alle altre e le ho cucite al rovescio, ovvero dritto contro dritto, poi le ho rigirate, stirate e ho fatto una cucitura molto lenta per arricciare. La cucitura per il volant del collo e della maglietta va fatta in alto, per i polsi e il pantalone invece va fatta al centro. Mannaggia mi son proprio dimenticata di scattare le foto di questo passaggio :(
Per un volant bello ricco considerate che la stoffa per iniziare deve essere almeno il doppio della misura del collo, dei polsi, del girovita e del bordo dei pantaloni.






domenica 27 febbraio 2011

Tiramisu' alle fragole!!! Il tiramisu per grandi e piccini!!!

Ecco qui... nonostante la dieta e gli sforzi per togliere questi chili di troppo ieri ho fatto un tiramisu' alle fragole pero'... perche' seppur io sia amante del caffe' e del tiramisu' classico, a mo non piace il caffe' e quindi nemmeno questo tiramisu... cosi' dopo diverse ricerche su internet quasi per caso ho trovato questo tiramisu' alle fragole che e' molto semplice da fare e spero buono... prometto ne mangero' solo un pezzettino per assaggiare e poi lascero' il resto a mo e jim!!!

per la ricetta come dicevo ne ho consultato molte su diversi siti ma quella che aveva la crema che piu' mi iscpirava aveva la panna e io volevo evitarla e quella che aveva lo sciroppo che mi ispirava di piu' non aveva una buona crema e cosi via, alla fine nessuna mi ispirava fino in fondo e cosi ho "creato" la mia ricetta prendendo a destra e manca!!!

Ricetta:

Per lo sciroppo di fragole:

300 gr. di fragole (lavate e frullate)
150 gr. di zucchero
500 ml. di acqua
1 bicchierino di limoncello o altro liquore a piacere [io pero' ho messo solo mezzo bicchierino di limoncello e il succo di mezzo limone, perche' originalmente volevo evitare il liquore ma credo che dia un tocco piu' saporito allo sciroppo]

mettere tutti gli ingredienti in un pentolino, portare ad ebolizzione e bollire per 20-30 minuti. se lo sciroppo e' troppo denso aggiungere fino ad un massimo di 250 ml. di acqua.

Per la crema alle fragole:

300 gr. di fragole tagliate a pezzettini piccoli,
2 uova
una confezione da 250 gr. di mascarpone
100 gr. di zucchero

Sbattere i tuorli con lo zucchero e aggiungere poi il mascarpone, montare gli albumi a neve solida con un pizzico di sale e aggiungere alla crema facendo attenzione a non farli smontare. Lasciare un po' di crema da parte per la farcitura. e aggiungere alla restante crema le fragole a pezzettini.

TRUCCHETTO (che vale anche per il tiramisu' classico) durante il processo di farcitura degli strati mettere la crema in congelatore cosi' non si smonta e rimane bella densa!!!

Per la farcitura:
qualche bella fragola
la crema senza fragole.

Procedere ad organizzare gli strati imbevendo i savoiardi allo sciroppo di fragole e poi mettere la crema alle fragole e cosi via io ho fatto tre strati e alla fine sono dovuta ricorrere alla panna per la farcitura finale perche' nona vevo lasciato abbastanza crema!!!

ed ecco a voi il risultato!!!

mercoledì 23 febbraio 2011

A Bow for Maddie


Yesterday evening I came across this blog and I found out what I wish never happened to this young couple. They lost their baby girl at only 4 months of age... she, Madison, stopped breathing for no reason 2 days after she became only 4 months old...

Her mommy, 27 years-old must be devasted, it's impossible to think about what she is going trough, yet she is such a strong woman... she keeps talking about her Maddie and she keeps posting about everything that is going on right now with her life.... i hope that helps her to find peace in her hearth.

I'm writing this post because she asked everybody to wear bows for Maddie today... so even if Annajoyce hates them we tried to put on the best one she has and to take a picture to send to Maddie's mommy so she can feel all the love coming her way from all-over the world.


We were actually able to take few nice pictures.

Rest in peace Maddie in babies' heaven, and you mommy and daddy may find peace on hearth while Maddie will be watching over you.

mercoledì 26 gennaio 2011

Il libro delle forme tutorial

Ho trovato tutte le foto del procedimento per fare il libro delle forme spiegato qui.

e le ho messe insieme in una sorta di video-slideshow... chissa' se si capisce meglio!!!

video

lunedì 24 gennaio 2011

La mia prima cheesecake!!!

Sulla base del tiramisu postata qualche giorno fa qui e' possibile fare una baby cheesecake!!!

2-3 Biscottini frantumati o biscotto granulare per chi e' in italia e lo puo' comprare
un cucchiaino di marmellata per la base, preferibilmente fatta in casa
1 yogurtino

io ho scelto marmellata e yogurt al lampone!!!



ed ecco il procedimento:

frantumare i bisottini e amalgamare con la marmellata per il fondo

spalmare lo yogurt e via in frigo per una mezz'oretta!!!

e la cheesecake e' pronta, serve due bimbi o un bimbo due volte!!!

lunedì 17 gennaio 2011

Il mio primo tiramisu'

Ecco a voi il primo tiramisu' di Annajoyce...
Occorrente:
2/3 Biscottini plasmon o equivalenti (io sono in America e ho usato i fiorellini della Gerber)
Succo di frutta a piacere
yogurtino

Procedimento:

1. Bagnare i biscottini al succo di frutta


2. spalmare lo yogurt sopra i biscottini


3. refrigerare per almeno una mezz'oretta...

Semplice no???

piu' tardi vi faro' sapere se Anajoyce ha gradito... ma credo di si perche' considerata la dentizione ama le cose fresce!!!